PARTNER INTERNAZIONALE PER IL TORNEO DELLE NAZIONI: IL NUOVO TITLE SPONSOR E’ L’ISONTINA SCHMUCKER DEL GRUPPO MARCHESINI

Partner isontino, ma al contempo di livello mondiale, per il “Torneo delle Nazioni” di Gradisca. L’edizione 2019 del “piccolo mondiale” Allievi di calcio organizzato a livello transfontaliero fra Italia, Slovenia ed Austria avrà come title sponsor l’azienda Schmucker di Romans d’Isonzo, leader nel packaging farmaceutico che dallo scorso anno è stata acquisita da Marchesini Group, azienda bolognese  tra i primi quattro costruttori al mondo di macchine per il confezionamento nel medesimo campo.

L’annuncio è stato dato ieri mattina nel corso di una conferenza stampa per la ratifica dell’accordo, svoltasi all’hotel “Franz” di Gradisca d’Isonzo alla presenza fra gli altri dei numero 1 delle due aziende – gli ad Enrico Schmucker per l’azienda isontina e Pietro Cassani per quella felsinea -, dal presidente del comitato organizzatore del “Nazioni”, Nicola Tommasini, e dall’assessore comunale allo Sport David Cernic.

Schmucker e Cassani hanno espresso soddisfazione ed entusiasmo per il matrimonio con la manifestazione: “Ci somigliamo per innovazione, ambizioni internazionali e la voglia di regalare una riballta ai giovani” hanno affermato. Attualmente, la Schmucker vende il 70% della sua produzione ad importanti aziende multinazionali; tra le maggiori si trovano Nestlè, Unilever, Kraft, Ferrero e altre. L’azienda impiega circa 95 dipendenti, dislocati in 2 stabilimenti produttivi con un’estensione pari a 5.000 mq ed è diventato uno dei leader per la fornitura di macchine confezionatrici e linee complete per il packaging farmaceutico. Per presidiare al meglio i mercati internazionali, Marchesini Group può contare invece su una rete di 35 agenzie che insieme a 12 società estere controllate e a una società estera collegata permettono di essere presenti in oltre 116 Paesi del mondo.

L’edizione 2019 del “piccolo mondiale” di Gradisca è in programma dal 27 aprile al 4 maggio prossimi e coinvolgerà in tutto 28 squadre in 3 distinti tornei: 16 in quello maschile under 15, 8 in quello femminile under 17, e 8 in quello dedicato al futsal (calcio a 5) under 19. I numeri sono da capogiro: 61 partite in programma, 1.000 presenze fra giocatori e staff, 22 campi da gioco coinvolti in Friuli Venezia Giulia,  8 in Slovenia e 6 in Austria, 60 arbitri, 120 guardalinee, 182 membri del comitato organizzatore  con compiti di interpreti, accompagnatori, addetti alla comunicazione e alle varie cerimonie collaterali, 50mila gli spettatori attesi e 45mila chilometri da coprire per i trasporti delle squadre. Complessivamente sono 13.360 i soggiorni previsti nelle quattro province regionali, con un indotto ipotizzato di circa 1 milione di euro. “Una sfida sempre piu’ complessa ma che oggi grazie anche a questa nuova partnership puo’ continuare ad allargare i propri orizzonti” commenta soddisfatto il numero 1 del Comitato organizzatore, Nicola Tommasini.