Il nostro partner “La San Marco” rivoluziona il mondo del caffè

Un’eccellenza “made in Gradisca” si accinge a rivoluzionare il mercato internazionale delle macchine da caffè. È noblesse oblige, “La San Marco Spa”, azienda italiana specializzata nella produzione di macchine per caffè espresso, macinacaffè e altre apparecchiature professionali per bar, ristoranti e hotel tra le più conosciute al mondo nonche’ partner del Torneo delle Nazioni. Fra pochi giorni la quasi centenaria azienda della Fortezza (gli anni sono 98, il secolo di vita nel 2020) presenterà l’innovativa V6, una macchina che si accinge a diventare una vera e propria “ammiraglia” del marchio gradiscano nel mondo. Top secret per ora i dettagli del nuovo prodotto – trapela comunque il suo essere “a leva”, vero e proprio trademark de La San Marco, sempre rispettosa della tradizione e della manualità anche in piena rivoluzione digitale –, prodotto che sarà presentato ufficialmente fra due settimane nel corso di TriesteEspresso Expo, fiera di riferimento del settore. La notizia è stata data a margine della recente nomina di David Pasolli come nuovo direttore commerciale e marketing dell’azienda di via Venuti. Nato nel 1971 a Trento e laureato in Economia e Commercio all’Università di Trento, Pasolli vanta oltre vent’anni di carriera nei ruoli di country manager, direttore commerciale, direttore export nonché business unit director per importanti realtà multinazionali presenti sia sul mercato italiano che su quello internazionale. Fluente in numerose lingue straniere, tra le quali tedesco, spagnolo, francese e inglese, Pasolli ha operato per diversi anni all’estero, consolidando la sua esperienza manageriale nei settori dei beni semidurevoli e durevoli, passando anche per il comparto dei servizi. «È per me motivo di grande orgoglio poter far parte di un’azienda che, da quasi un secolo ormai, rappresenta un vero e proprio punto di riferimento per uno dei settori industriali italiani con maggiore credibilità e reputazione a livello globale – commenta Pasolli – e quindi ringrazio la direzione generale e l’amministratore delegato Roberto Nocera per l’opportunità concessami». Interpellato sui prossimi obiettivi in programma, il nuovo direttore commerciale e marketing non ha dubbi e vede sfide ambiziose: «Sul medio e lungo periodo puntiamo certamente a una crescita del fatturato e dei margini, sia su scala nazionale che internazionale. Più nell’immediato, invece, ci aspetta l’importante appuntamento con TriestEspresso Expo, dal 25 al 27 ottobre. Posso solo dire che uno dei prodotti che presenteremo sarà una vera rivoluzione per il mondo delle macchine da caffè e della tradizione del caffè espresso italiano. Non vediamo l’ora di condividerla con il nostro pubblico». Con 110 dipendenti nella sua sede gradiscana, La San Marco è presente sul mercato mondiale in circa 120 Paesi, sempre in perfetto equlibrio fra tradizione e innovazione. «Siamo apprezzati per le macchine da caffè espresso automatiche e semi-automatiche e leader riconosciuti delle macchine con il tradizionale sistema a leva – conclude Pasolli – ma nuove sfide stanno per arrivare». Sussidiaria controllata del gruppo Zanetti Beverage (marchio Segafredo), La San Marco ha comunque un profilo di indipendenza rispetto alla “casa madre” e vanta rapporti commerciali anche con altri grandi nome nel settore del caffè.