L’ITALIA DI MISS PANICO INAUGURA IL TORNEO DELLE NAZIONI PIEGANDO L’INGHILTERRA


GRADISCA D’ISONZO Tutto il mondo in un rettangolo verde, quello del “Colaussi”. Ritorna il Torneo delle Nazioni e regala subito immagini splendide nell’inedita cerimonia inaugurale che per la prima volta – come si fa con le manifestazioni piu’ prestigiose – si è svolta direttamente allo stadio, con tutte le 28 squadre partecipanti a sfilare fra gli applausi di un pubblico folto come da tempo non si ricordava a Gradisca. La prima istantanea di uno splendido pomeriggio viene certamente dall’affetto per la “misteriosa” rappresentativa della Corea del Nord, inedita partecipante. Taglio di capelli rigorosamente uguale per tutte le baby atlete, tanta emozione, le mani al cielo a salutare le tribune e il significativo applauso con cui le asiatiche salutano (tanto quanto tutti gli altri) l’inno del “nemico” storico che forse nemico piu’ non è, gli Usa. La seconda immagine è la gioia di Patrizia Panico, prima ct donna nella storia delle nazionali azzurre maschili, per i primi 3 punti dei suoi ragazzi nel match inaugurale con l’Inghilterra. Panico sceglie un 4-3-1-2 nel quale Alesi è il classico trequartista chiamato ad assistere il tandem Turco-Mancini. Britannici con un solido 4-1-4-1 che vede Soonsup-Bell come riferimento avanzato. Non sono neanche trascorsi 5′, che gli inglesi si rendono subito insidiosi: una bella combinazione innesca Hackett, che guadagna il fondo e da sinistra centra basso per la zampata di Thomas: clamoroso incrocio dei pali da due passi. Altra combinazione fulminante tutta marca Chelsea all’8′, quando Thomas mette in moto sulla velocità Soonsup-Bell: diagonale sporcato in corner. L’Italia reagisce al 10′: traversone di Missori, incornata di Cher, ma Whitworth respinge con buon riflesso. Su palla inattiva i pur prestanti inglesi soffrono le pene dell’inferno, e al terzo tentativo la pagano cara: una corta respinta della retroguardia vede il romanista Pagano piu’ lesto di tutti nel raccogliere la sfera e piazzare un rasoterra imprendibile. La sfida si gioca su ritmi altissimi. I britannici infatti si ributtano in avanti e dopo un esterno della rete colto da Thomas, al 19′ Spencer conclude alto di giro col destro. Quando riparte, l’ordinata Italia pero’ fa male: come al 23′, quando la coppia Mancini-Turco confeziona il raddoppio ma in posizione di offside. Al 26′ altro pasticcio coi piedi dell’estremo Withworth che mette Pagano nelle condizioni di spalancare la porta a Turco, che lo grazia calciando alto. Nella ripresa neanche due giri di lancette ed è un altro romanista, Missori, a rubare palla ed indovinare il diagonale (sporcato) che manda l’Italia sul 2-0. La nazionale dei 3 Leoni si riorganizza col ct Cochrane a ridisegnare la batteria di trequartisti alle spalle di Soonsup-Bell. E ad accorciare all’11’ci pensa proprio quest’ultimo, l’uomo piu’ pericoloso, che beffa sul suo palo Bonucci. C’è anche da soffrire per gli azzurrini, come al 23′ quando Hall tiene il “Colaussi” col fiato sospeso concludendo fuori di un soffio sugli sviluppi di un astuto schema di punizione. Ma è l’Italia a divorarsi il tris con Mancini che alza di due passi dopo una bella sortita sulla sinistra di Accornero.

ITALIA 2
INGHILTERRA 1
MARCATORI: pt 15′ Pagano; st 2′ Missori, 11′ Soonsup-Bell
ITALIA: Bonucci (Inter), Missori (Roma, poi Bozzolan, Milan), Regonesi (Atalanta), Palella (Genoa, poi Bonavita, Inter), Cagia (Genoa), Cher (Atalanta, poi Accornero, Genoa), Pagano (Roma, poi Biral, Atalanta), Turco (Juventus, poi Rossi, Milan), Alesi (Milan), Mancini (Vicenza, poi Stabile, Atalanta), Biagetti (Fiorentina). All. Panico
INGHILTERRA: Whitworth (Crystal Palace), Bryan-Waugh (Tottenham, poi Mabaya, Liverpool), Hackett (Tottenham), Weston (Blackburn), Parkes (Fulham), Ireland (Stoke City poi Hall, Chelsea), Soonsup-Bell (Chelsea), Forson (Man Utd), Thomas (Chelsea, poi Bynoe-Gittensm Manchester City), Spencer (Man Utd, poi Mubama, West Ham), Clarridge (Nottingham Forest, poi Hackford, Sheffield United). All. Cochrane
ARBITRO: Zini di Udine

I RISULTATI

TORNEO MASCHILE Girone A: Italia-Inghilterra 2-1 (Pagano, Missori, Soonsup-Bell); girone D: Austria-Norvegia 2-0 (Kameri, Reischl) Macedonia del Nord-Portogallo 0-2 (Bnabian, Cruz).

TORNEO CALCIO A CINQUE Italia-Slovenia 3-1 (Palmegiani, 2 Peroni, Ciuha), Spagna-Ucraina 6-2 (Rivera Gonzales, Ali al Lal, Moraleja Ruiz, La Cambra Redondo, autorete Naohmy).

IL PROGRAMMA DI DOMENICA 28 APRILE

TORNEO MASCHILE girone A: Rep.Ceca-Qatar (Palmanova alle 18); girone B: Giappone-Turchia (Latisana, alle 18), Russia-Emirati Arabi (Lignano, alle 18); girone C: Usa-India (Palmanova, alle 16), Slovenia-Messico (Aidussina, alle 17)

TORNEO FEMMINILE Russia-Macedonia (Rivignano, alle 18); Italia-Giappone (Gradisca, alle 18); girone B: Slovenia-Messico (Aidussina, alle 15), Corea del Nord-Norvegia (Fiumicello, alle 18)

TORNEO FUTSAL: Slovenia-Spagna e Italia-Ucraina (palestra Manzano, alle 17 e alle 20).

CALCIO E SOLIDARIETA’ Domenica spazio anche alla solidarietà: dopo la partita inaugurale del torneo femminile fra Italia e Giappone, al “Colaussi” di Gradisca andrà in scena l’inedita partita benefica fra International Police Association e la Nazionale dei Clown di Corsia, composta da medici che regalano un sorriso ai bambini pazienti negli ospedali. Calcio d’inizio alle 19.30.