A PALAZZO TORRIANI IL BILANCIO CONCLUSIVO DEL TORNEO DELLE NAZIONI-TROFEO BLUENERGY, EVENTO DA 11MILA PERNOTTAMENTI IN REGIONE. PREMIATI I RAGAZZI DELLE SCUOLE NELL’AMBITO DEL CONTEST “LO SPORT COME INTEGRATORE SOCIALE”

Il Torneo delle Nazioni di Gradisca “smuove” l’economia regionale e dà una boccata d’ossigeno al comparto ricettivo e commerciale. Con qualcosa come 4.800 pernottamenti per il torneo maschile (12 squadre per delegazioni da 40 membri per una decina di giorni) e 2.880 per il torneo femminile (8 squadre per 40 membri di delegazione per 8 giorni), cui vanno aggiunti gli almeno 500 fra parenti, tifosi, tecnici ed osservatori da tutto il mondo, il “Mundialito Allievi appena conclusosi ha portato nelle strutture alberghiere di tutto il Friuli Venezia Giulia, in Austri e Slovenia un totale di oltre 11.500 pernottamenti. I dati sono stati snocciolati nel corso di una cerimonia che a palazzo Torriani ha visto coinvolti non solamente gli organizzatori e gli amministratori comunali di Gradisca, ma anche il mondo della scuola e del commercio cittadini. Notevoli anche le cifre messe in campo dalla macchina organizzativa dell’As Eventi Internazionali che organizza la doppia manifestazione calcistica giovanile: 22 i campi da gioco coinvolti nelle quattro province del Friuli Venezia Giulia, 8 i campi della Slovenia, 6 quelli in austria. Impressionante anche il dato relativo all’affluenza alle partite, con un totale di 80.000 spettatori (l’ingresso era gratuito). I trasporti son stati garantiti con 21 pullman per 9 giorni per un totale di 40.000 km percorsi. “E’ stata un’edizione da ricordare in quanto tutti gli obbiettivi sono stati centrati – ha commentato soddisfatto Franco Tommasini, che assieme all’on. Giorgio Brandolin tre lustri or sono ha dato vita all’avventura del torneo dedicato alle nazionali e che oggi ha nel suo naturale erede il figlio Nicola -. In primis è stato una sorpresa il ritorno del grande pubblico negli stadi della nostra regione, ma anche in Austria e Slovenia. Il dato che si conferma interessante è quello dei sempre piu’ numerosi turisti-sportivi: in particolare al seguito di Francia, Inghilterra e Usa. Sul piano locale sono stati fatti dei passi avanti nel coinvolgimento del mondo della scuola, del commercio gradiscano, e anche dal punto di vista dell’inclusione sociale con la presenza degli ospiti richiedenti asilo del Cara. Importante anche il sostegno di alcuni sponsor di livello assoluto come Bluenergy, Lotto, La San Marco, Goccia di Carnia e tanti altri che dimostrano come questo territorio possa ancora attrarre investimenti attraverso eventi di qualità”. Alla presenza del sindaco Linda Tomasinsig, del presidente provinciale Figc Antonio Quarta, della Dirigente Scolastica, Prof.ssa Eleonora Carletti, di Marco Braida per Fondazione Carigo e della Presidente del Centro Commerciale Naturale di Gradisca d’Isonzo, Alessandra Santoni, sono stati consegnati ai ragazzi della II C della scuola media dell’Istituto comprensivo “della Torre” di Gradisca i premi ai primi classificati del contest “Sport quale integratore sociale” I loro lavori di disegno e story telling, sono stati esposti nelle vetrine di 15 attività aderenti a Gradisca Centro, il centro commerciale naturale della Fortezza. I premi sono stati gentilmente offerti dall’Udinese Calcio – due abbonamenti per la prossima stagione sportiva per il lavoro più votato – mentre altri premi di consolazione sono stati messi a disposizione da parte dei commercianti della cittadina isontina.